Fantastico doppio colpo per il gruppo Anthony Martin all’International Beer Challenge e al Brussels Beer Challenge 2022

Fantastico doppio colpo per il gruppo Anthony Martin all’International Beer Challenge e al Brussels Beer Challenge 2022

  • Il gruppo birrario belga nominato “Supreme Champion Brewer”
  • 15 premi all'International Beer Challenge 2022
  • e 3 medaglie al Brussels Beer Challenge 2022

Il gruppo birrario familiare Anthony Martin, la cui sede si trova sullo storico campo della battaglia di Waterloo del 1815, ha raggiunto un risultato impressionante durante il 26esimo International Beer Challenge 2022 in Inghilterra. Ben nove birre Anthony Martin hanno conquistato una medaglia d'oro. Inoltre, l’azienda di famiglia ha vinto una medaglia d’argento e due medaglie di bronzo, un World Trophy e i premi “Brewer of the Year Europe” e la più alta onorificenza mondiale “Supreme Champion Brewer”. È la prima volta nella storia birraria del Belgio! E inoltre tre birre Anthony Martin hanno ricevuto una medaglia persino al Brussels Beer Challenge 2022. ​

Vincere il prestigioso premio “Supreme Champion Brewer” è senza dubbio il miglior riconoscimento che un birraio possa ricevere. Insieme ai nostri partner, questo premio unico dimostra lo straordinario rinnovamento che la nostra famiglia e il nostro team hanno introdotto nell’azienda di famiglia negli ultimi 20 anni!”, ha dichiarato con soddisfazione Anthony Martin. “Le nostre ricette tradizionali e quelle innovative hanno vinto ben 9 medaglie d’oro all’International Beer Challenge, tra cui la Gordon Scotch Ale, vincitrice del trofeo mondiale, una birra che è stata prodotta per la prima volta nel 1924. Le nostre Martin's India e Pale Ale, prodotte per la prima volta nel 1957, si uniscono alla nuovissima Waterloo Red Cherry o alla nostra ricetta Maredret Monastery, prodotta con le suore benedettine dal 2021. E oggi, al Brussels Beer Challenge, le nostre birre sono state nuovamente premiate con tre medaglie! Chi avrebbe mai pensato che un giorno la famiglia Anthony Martin avrebbe raggiunto l’obiettivo di realizzare “The Finest Beers Selection”. 

Un impressionante medagliere per il gruppo birrario belga

All’IBC 2022, la Gordon Scotch Ale ha vinto una medaglia d'oro e il World Trophy nella categoria “Ales - Scotch Ales Above 7,8%”. Anche le birre lambic Timmermans Oude Gueuze e Timmermans Griotteke si sono qualificate tra le migliori della categoria conquistando la medaglia d'oro. Inoltre hanno vinto una medaglia d'oro anche Martin's Pale Ale, Martin's IPA, Waterloo Red Cherry, Maredret Triplus, Maredret Altus e Bourgogne des Flandres Brewer's Desire Lambic Barrel Aged. La Gordon Blond Oak Aged ha conquistato una medaglia d'argento, e la Guinness Special Export e la Waterloo Saison Bio una medaglia di bronzo.

Al Brussel Beer Challenge 2022, il gruppo Anthony Martin ha vinto tre premi. La Martin's Pale Ale si è qualificata come migliore birra nella categoria “Belgian Speciality”. La Lambicus Blanche di Timmermans ha ottenuto anche una medaglia d'oro nella categoria “Specialty beer - hybrid” e la Martin's IPA ha conquistato l'argento nella categoria “English IPA”.

L'International Beer Challenge è uno dei concorsi di birra più prestigiosi al mondo. La prima edizione è stata organizzata 26 anni fa. Gli IBC Tasting Awards vengono fissati attraverso un processo basato su rigorosi giudizi, verificati da giurie di oltre 70 esperti del settore, tra cui dettaglianti, importatori, titolari di pub, birrai, scrittori e analisti del gusto. Ogni prodotto viene degustato alla cieca.

Il Brussels Beer Challenge è stato organizzato per la prima volta nel 2012. In poco tempo è diventato uno dei più importanti concorsi internazionali di birra al mondo. Una giuria di 85 esperti di birra di fama internazionale ha giudicato oltre 1.800 birre provenienti da tutto il mondo. Le birre sono suddivise in 87 categorie basate su origine, tipologia e stile. Al termine dei tre giorni di degustazione, le migliori birre di ogni categoria vengono premiate con una medaglia d'oro, d'argento o di bronzo.

Quando l’inglese John Martin arrivò ad Anversa nel 1909 per lanciare la famosa Guinness e una gamma di birre inglesi, non poteva immaginare che oltre centodieci anni dopo suo nipote Anthony avrebbe sviluppato e promosso una gamma di birre artigianali belghe.

Oggi, insieme ai figli Jonathan e Edward, il gruppo Anthony Martin deve la sua reputazione a una selezione di birre artigianali ricche di storia: Gordon Finest Beers, Martin's, Waterloo, Bourgogne des Flandres, Timmermans... con un fatturato annuo di 50 milioni di euro e un volume di 250.000 ettolitri. Tutti gli stabilimenti birrari artigianali del gruppo sono tutelati o classificati, e fanno parte del patrimonio belga: il birrificio Timmermans a Itterbeek (il più antico birrificio di lambic al mondo), il birrificio romantico Bourgogne des Flandres nel cuore di Bruges, e la fattoria-birrificio-ristorante Mont-Saint-Jean a Waterloo, sullo storico campo di battaglia di Waterloo.
www.anthonymartin.be